90 anni fa nasceva Alberto Sordi, un “grande” del cinema italiano

Ieri, 15 Giugno, il grande Alberto Sordi, avrebbe compiuto 90 anni.

Nato il 15 Giugno 1920 e morto il 25 Febbraio 2003, Alberto Sordi, è stato per oltre 60 anni artista poliedrico di grandissima popolarità. Nella sua eccezionale carriera artistica è stato cantante lirico (da ragazzo fu soprano nel coro di voci bianche della Cappella Sistina), doppiatore (celebre soprattutto per aver dato la voce a Oliver Hardy, l’“Ollio” di Stanlio & Ollio), regista, ma soprattutto attore, attore teatrale, attore radiofonico (creò numerosi personaggi, alcuni dei quali passarono poi sulla celluloide), attore televisivo e naturalmente attore cinematografico.

La sua carriera di attore iniziò a dire il vero piuttosto in sordina con tante piccole parti da comparsa e qualcuna un po’ più significativa, ma il grande successo cinematografico arrivò nel 1953 col film “i Vitelloni” diretto da Federico Fellini.

Con l’avvento della commedia all’italiana Alberto Sordi è diventato uno dei maggiori interpreti nella storia del cinema italiano dando il là a una moltitudine di personaggi che spaziavano dal mafioso, al prete, dal seduttore al vedovo, dal commissario, al medico, al vigile, al giornalista, al maestro, all’industriale…. e tanti altri ancora. I suoi personaggi rappresentavano “l’italiano medio” del tempo, ma quasi sempre in chiave negativa e un po’ grottesca, evidenziando volutamente i difetti dei vari personaggi con atteggiamenti spesso di servilismo nei confronti dei potenti di turno e di prepotenza nei confronti dei più deboli.

Non trascurabile fu anche il contributo che diede alla televisione, partecipando a numerose trasmissioni tra cui, si ricorda in maniera particolare la celebre trasmissione Studio Uno del 1966 presentata insieme alla cantante Mina. La consacrazione in televisione la ebbe però soprattutto con la trasmissione Storia di un italiano, programma ormai di culto dei primi anni 80 che in 4 edizioni raccontava la storia dell’ “italiano medio” tratta dai numerosi film da lui interpretati.

Il grande Alberto muore il 25 Febbraio 2003 all’età di 82 anni a causa di frequenti attacchi di bronchite e polmonite avuti durante l’inverno. Al suo funerale presenziano oltre 500 mila persone, testimonianza piena del grande affetto che la gente ha sempre avuto per lui.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *