A 81 anni guidava sotto effetto stupefacenti

fumare auto Il fatto è accaduto a Tivoli, lo scorso 31 luglio 2008, Durante un normale controllo di routine viene fermato il Sig. P.G. da una pattuglia di carabinieri, i militari avvertono all’interno dell’macchina l’inconfondibile odore dell’hashish.

Sottoponendo l’anziano conducente al test antidroga è stato rilevato che era alla guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.
Il prossimo 18 giugno, a Tivoli, sarà processato per guida sotto effetto di sostanze stupefacenti.

Nel processo P.G. sosterrà la tesi dell’ “intossicazione incolpevole e inconsapevole”, fatto che, se riconosciuto, potrebbe escludere il dolo e la configurabilità del reato.

L’81enne si difende così: “Ho solo fumato una sigaretta lasciata da mio nipote in macchina”.

La versione difensiva descritta dagli avvocati difensori Giacinto Canzona e Anna Orecchioni è semplice: ’Non avendo sigarette, l’anziano non aveva resistito alla tentazione di fumarne una dal pacchetto lasciato dal nipote sul sedile di fianco a quello di guida’.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *