A Dubai nasce la prima fattoria per cammelli il cui latte cura il diabete e forse l’aids e l’alzheimer

L‘Europa certifica il latte di cammello e a Dubai  nasce la prima fattoria che alleva cammelli.

Da un articolo su “Egyptian Gazette” si è rivelato che  esperti stanno studiando e dimostrando come  il latte di cammello sia ricco di elementi nutritivi ,che sia pregno  di ferro e di sostanze utili per la cura di gravi malattie.

Innanzitutto in questo latte detto “l’oro bianco del deserto ” è presente una sostanza simile all’insulina che riesce ad essere assimilata nel sangue abbassando i livelli di zuccheri.

Secondo gli studiosi infatti un bicchere di latte al giorno tiene lontano il diabete di tipo 2 e forse malattie mortali come l’epatite c ,l’aids e l’alzheimer.

Said Shaladi professore  di Medicina complementare  di Ricerca Nazionale del Cairo  insieme alla sua equipe stanno studiando degli anticorpi  trovati nel latte di cammello che grazie ad una ricombinazione della proteina RNA potrebbero essere in grado di curare malattie come l’aids ,epatite c e morbo di Alzheimer.

Si è rilevato inoltre che la percentuale di acqua nel latte oscilla a seconda delle stagioni e dalla abbeveramento degli animali per questo si è creato una prima fattoria dove possono essere ospitati circa 12 cammelli.

Nella” Camelicious” potrebbero prodursi 6 litri di latte al giorno ,una vera novità per il mondo arabo dalla cui produzione e commercializzazione potrebbe ricavare un bel guadagno.

Si sta pensando alla produzione di un gelato con questo preziosissimo latte .

 

 

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *