Addio a Dennis Hopper (1936-2010)

Dennis Hopper s’è spento all’età di 74 anni consumato da un cancro alla prostata. E’ stato uno dei più grandi innovatori della New Hollywood.

Il suo “Easy Rider” ha scardinato gli schemi del cinema anni 60-70 criticando la società del tempo vetusta e conformista. Dennis Hopper è stato un attore eclettico e un regista rivoluzionario e controcorrente, di difficile classificazione visto il suo impegno nei più disparati generi.

Hopper ha mosso i suoi primi passi nel cinema facendo le sue prime apparizioni nei film “Gioventù bruciata” e “il Gigante”. Nel corso della sua carriera ha recitato per registi di alto liniaggio quali F.F.Coppola (indimenticabile la sua interpretazione in “Apocalipse Now”), Wim Wenders, David Linch, Abel Ferrara, George A. Romero.

Nella sua lunga carriera non fu mai premiato con l’Oscar ma fu nominato come attore non protagonista nel 1987 col film “Colpo Vincente”. Hopper era stato anche un fotografo, un pittore e uno scultore. Nel 2009 gli diagnosticarono un cancro alla prostata che nel gennaio 2010 aveva metastatizzato alle ossa.

L’ultima apparizione pubblica di Hopper risale al 26 Marzo durante la cerimonia di assegnazione della sua stella sulla Hollywood Walk Of Fame. Hopper ha fatto parlare di sè in questo ultimo periodo anche per il suo divorzio con la sua quinta moglie, Victoria Duffy, coincidente con l’aggravarsi della sua malattia.

Lo spirito di “Easy Rider” sarà sempre vivo in noi. Grazie Dennis.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *