Adsense e gli annunci non basati sugli interessi

E’ da un pò di tempo che gli esperti si lamentano del nuovo sistema pubblicitario di Adsense basato sugli interessi, ovvero che le visualizzazioni pubblicitarie non sono in base alle parole che compaiono nella pagina ma appunto si basano sugli interessi dei lettori, cosa che si riesce a capire grazie all’utilizzo del cookie DoubleClick.

Questi esperti si mostrano arrabbiati e delusi perché logicamente (e non capisco come “papà Google” non ci sia arrivato) le persone sono stanche sia di visualizzare sempre le stesse pubblicità, sia perché appunto così i clicks diminuiscono notevolmente.

Pare ovvio che i clicks saranno effettuati solo da coloro che giunti in una pagina tramite ricerca trovano pubblicità sulla cosa che in quel preciso momento si sta cercando. In parole povere: se io sto cercando “una maglia gratuita” non me ne frega niente delle altre pubblicità, neanche se son cose che mi piacciono, perché in quel preciso momento sono interessata ad altro.

Quello che mi fa sorridere è che questi esperti che ti fanno pagare ebooks a non poco prezzo non si son degnati di entrare nel loro account, forse scoprirebbero che si può deselazionare il cookie in questione e continuare a visualizzare la pubblicità come prima.

Anche le persone normali possono disabilitare il cookie accedendo alla pagina di privacy di Google.

Insomma, mi pare che questi esperti si perdono in un bicchier d’acqua!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *