all’Italia

Vedete la grandezza appartiene a chi non teme di apparire ridicolo. Il genio alberga nel facile sorriso bistrattato di un imbarazzante umorista. No è vero genio quello dell’accigliato zelante maestro no è solo una lista di cose mal poste in una mente che forse molto contiene ma di ciò poco capisce. Il genio non è nella grandezza del contenitore, né nella pesantezza dell’accumulo è invece la facilità con cui si trova un varco per uscire alla ricerca di contenuti non inscatolati. Non sarà mai gradito il migliore vino della più curata uva, della più meticolosa lavorazione quanto un chianti partorito dalla geniale passione e da una terra benigna. La perseveranza, il metodo impiega secoli a partorire cose che il genio stravolge in un attimo. E non vi affannate a selezionare le stoffe, a studiare l’arte della tessitura a cercare i segreti di un taglio che solo il guizzo di un attimo può togliere alla bellezza per darlo ad un indumento.
Vedete ci sono esseri che lottano tutta la vita per ottenere ciò che ad altri sembra quasi sia stato assegnato per sorte. Ma aimè il positivo è legato al negativo più che da una forza da una necessità. E così vedrete sprecare il genio, l’estro tramutato in vergogna e vedrete la gloria perdersi nell’alcool o dietro quelli che sembrano le cose più scontate. Come se per qualche bizzarro motivo chi fosse nato per grandi imprese e per superare con destrezza cose ai più impossibili poi dovesse apparire ridicolo nelle cose più semplici. Ma sarei prudente al riso. Il riso quello sarcastico quello che nasce troppo facilmente agli sciocchi puo far rinascere la voglia di vincere.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *