Alonso alla Ferrari per la stagione 2010

alonso-ferrari-20101Alonso alla Ferrari: lo sapevamo, tutti sapevano che doveva accadere e che sarebbe stata solo una questione di quando e come.

Ora però sembra il momento di dirlo, anche se la notizia non è ancora ufficiale: Fernando Alonso per la stagione 2010 sarà un pilota Ferrari.

Se ne è iniziato a parlare a fine 2007 quando, dopo la rottura dello spagnolo con la McLaren, la Ferrari sembrava l’unica alternativa credibile per il pilota asturiano. Quella volta però c’era Raikkonen campione del mondo, una Ferrari competitiva e la forte volontà di Briatore di riportare Alonso alla Renault.

Ora invece la situazione è completamente diversa: la Renault è in forte crisi in seguito al cosiddetto “crashgate”, i piloti Ferrari non sono affatto all’altezza dei rivali e a Maranello sembra proprio ora di una boccata di aria nuova.

Così, dopo due anni di messaggi d’amore da una parte e dall’altra, il corteggiamento di Fernando Alonso verso la rossa sembra finalmente aver avuto esito: secondo il quotidiano spagnolo “As” ci sarebbe già la firma per 5 anni più un’opzione per il sesto, se ambo le parti saranno daccordo a proseguire. Il pilota asturiano guadagnerebbe 25 milioni di euro all’anno (9 in meno rispetto al predecessore Raikkonen) e avrebbe chiesto alla casa di Maranello l’ingaggio di alcuni ingegneri di Red Bull, Renault e McLaren.

La Ferrari e l’asturiano sono finalmente pronti alle nozze, anche perché è paleme come ognuno abbia bisogno dell’altro: La Ferrari ha disperatamente bisogno di un pilota di qualità in grado di fornire un contributo decisivo in fase di sviluppo della vettura, cercando di colmare il grande  vuoto lasciato da sua maestà Michael Schumacher; d’altro canto Alonso ha disperato bisogno di un team competitivo che gli permetta di tornare ai vertici della classifica, dopo due anni in cui ha dovuto lottare a centro gruppo.

Adesso però il connubio Ferrari-Alonso si candida come coppia da battere, perché due nomi così messi vicini non possono non fare rumore, più di quanto ne possano fare, con tutto il rispetto, le coppie McLaren-Hamilton, Red Bull-Vettel o Brown-Button.

Dopo due anni di purgatorio Alonso e la Ferrari sembrano pronti per un grande ritorno alla guida del mondiale di Formula1.

No Responses

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *