Ancora malasanità, questa volta tocca a Bologna

malasanitaAncora un caso di malasanità in Italia , una bambina di soli 11 anni è morta per un cancro al cervello.

Per circa tre anni la bambina ha sofferto di forti mal di testa, problemi di equilibrio e alla vista e nonostante fosse stata portata molte volte a fare dei controlli da specialisti nessuno aveva mai diagnosticato il cancro che l’ha uccisa.

I genitori della piccola non si arrendono e promettono guerra contro le istituzioni sanitarie facendo una denuncia alla procura di Bologna.

Il PM che si occupa di questa vicenda ,Enrico Cieri, ha deciso di procedere con l’autopsia sulla bambina e ha fermato 4 medici indagati per omicidio colposo.

I 4 indagati sono:

  • La pediatra che seguiva la bambina fin dalla nascita
  • Otorino
  • Dentista
  • NeuroPsichiatra

Inizialmente la denuncia era stata presentata quando la bambina era ancora in vita con l’ipotesi di reato di lesioni gravissime mentre con la morte della bambina l’imputazione si è trasformata in omicidio colposo.

Secondo quanto denunciato dai genitori in ben 3 anni a nessuno è mai venuto in mente di fare una TAC , adesso voglio solo che tutte le cose siano messe in chiaro , fanno sapere attraverso i loro legali.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *