Andamento Euribor, siamo al giro di BOA

L’andamento dell’Euribor ha invertito la rotta. Come preannunciavano le previsioni di inizio anno, si sarebbe verificata un’inversione di tendenza proprio nel 2010.

La risalita sarà comunque moderata e quindi chi paga un mutuo a tasso variabile può evitare inutili crisi di panico e approfittare di questo lungo periodo di preavviso per valutare di cabiare il tasso del proprio mutuo.

Una ripresa dei tassi, più che una previsione è diventata oggi una necessità, poichè grandi depositi di liquidità sono parcheggiati in attesa dell’aumento del  costo del denaro.

Chi ha comprato denaro, quando costava di più, in sostanza sta aspettando per rivenderlo. Se lo riutilizzasse adesso ci perderebbe e quindi preferisce temporeggiare.

Oggi l’ andamento dell’ Euribor è in risalita ma i valori sono talmente bassi che l’unico ad essere leggermente superiore al tasso BCE, è l’euribor 6 mesi base 365. E’ ragionevole pensare che ci vorranno minimo 18 – 24 mesi per ritornare a livelli considerati “normali”

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *