Andrea Agnelli, nuovo presidente della Juventus

La notizia del ritorno di un esponente della famiglia Agnelli alla presidenza della Juventus è, a mio giudizio, la migliore garanzia per i tifosi juventini sul fatto che esiste la precisa volontà di riportare ai vertici l’oggetto viscerale del loro amore.

Sono del parere che la vicenda Calciopoli presenti molti lati oscuri, poiché è palese che si sia voluti indagare solo in una direzione e su sogetti ben precisi. Quell’evento ha provocato lo smantellamento di una meravigliosa squadra vincente, la svendita di campioni di assoluto valore, l’onta della serie B.

La dirigenza che ha sorretto fino ad oggi le redini della squadra si è dimostrata inappropriata. Ha speso troppi soldi per autentici bidoni, ha defenestrato troppo presto allenatori capaci, ha affidato la guida tecnica di una delle squadre più prestigiose del mondo quest’anno ad un personaggio inadeguato e impreparato.

Andrea Agnelli è considerato l’uomo giusto per rilanciare i destini della Juventus e il suo pensiero è venuto fuori in una intervista nella quale ha sostenuto che avrebbe difeso la cosiddetta “triade” segnando la sua presa di distanza da ciò che è stato fatto, concretamente, in quei drammatici frangenti.

Non tutto quello fatto in questi anni è, però, da buttare. Ad esempio il progetto del nuovo stadio di proprietà è una perla da un punto di vista manageriale, economico,ma il tifoso ha bisogno di altro per scaldarsi e c’è rammarico al pensiero che i soldi sono stati sperperati per giocatori, i quali non hanno contribuito a rinverdire i fasti del passato, anzi.

Andrea Agnelli, Rafa Benitez, Fernando Torres sono nomi in grado di creare aspettative, ed entusiasmi.

I tifosi, fiduciosamente, attendono novità.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *