Android: tablet o home tablet?

tavoletta androidPer gli amanti di Android, il sistema operativo per telefonini touchscreen ma anche per tablet o tavolette come le chiamiamo in Italia, bisogna appunto distinguere queste ultime nella scelta dell’acquisto.

Spesso si fa confusione nell’acquistare una home tablet oppure una tablet, senza conoscerne la sostanziale differenza. Bene, ma tutta la differenza dov’è? Visto che entrambe montano Android?

Spesso le home tablet sono i primi modelli di tablet touchscreen, quelli più datati, parliamo di tre anni fa, usciti nel 2008 ed usciti con le prime versioni di Android, Android 1.5 e mancanti di programmi importanti quali Android Market, Gmail, Google Maps, YouTube, Skype ma utili solo per una navigazione del web, di emailing e chatting ed inoltre mancanti di gps e bluetooth e sono quelle piu’ economiche attorno ai 100 euro.

Le tablet sono quelle che montano Android 2.1, 2.2, 3.0, 3.2, 3.3 ed hanno tutto il software necessario per farle funzionare nel pieno ed inoltre hanno il gps utile per la localizzazione, alcune funzionano anche come telefono cellulare, hanno il bluetooth, webcam e fotocamera digitale e la piu’ grande differenza sta nel tipo di touchscreen.

Le home tablet hanno un touchscreen di tipo resistivo. Le tablet hanno un touchscreen di tipo capacitivo e la differenza sta nel tocco. Il resistivo cosi’ come dice il nome e’ quello che stressa di piu’ il toccare lo schermo, impegna di piu’ e talvolta non sembra facile o confortevole, rendendo la navigazione nello schermo e specie nel web alquanto difficile.

Il capacitivo e’ molto piu’ soft e rilassante e toccare lo schermo e’ piacevole e molto pratico senza alcun stress. Una home tablet va bene per tutta la famiglia, appunto home tablet come il nome fa capire. Una tablet e’ per un uso piu’ professionale e da portare in giro.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *