Anticipi Sarie A: Il Milan pareggia a Livorno, la Juve vince contro la Lazio

JuventusGli anticipi di ieri incoronano la Juventus in testa alla classifica con 9 punti (punteggio pieno), e condannano il Milan che dopo sole tre giornate si ritrova nei bassifondi della classifica.

E’ vero che siamo solo agli inizi del torneo, ma se il buon giorno si vede dal mattino…

Chi, dopo il disastroso derby milanese perso dai rossoneri per 4 a 0,  si aspettava un Milan diverso, che si potesse riscattare a Livorno sia sul piano del gioco che sul piano del risultato, ieri, nel primo anticipo della terza giornata di campionato, è rimasto deluso. Dopo un primo tempo disastroso dove i toscani di Russo hanno più volte meritato il vantaggio, il Milan, lento e senza idee, ha concluso il match con un misero 0-0.

Dopo le “fatiche azzurre” Leonardo si affida al tournover, schierando Flamini al posto di Pirlo, con Oddo e Huntelaar titolari dal primo minuto e Storari confermato in porta. Il Livorno parte subito forte e Storari si scopre subito protagonista della partita. Affidandosi infatti ad una buona copertura difensiva e a veloci ripartenze, la squadra amaranto si fa subito insidiosa sia con Lucarelli che con Candreva.

Le pochissime incursioni del Milan arrivano per lo più da uno scattante Pato, che però non può bastare per sorreggere tutto il reparto ovvensivo rossonero, con Huntelaar francamente evanescente e un Ronaldinho che pare ormai lontanissimo dalla migliore forma. Nel secondo tempo Leonardo si decide ad inserire Inzaghi per Huntelaar e Pirlo per Ronaldinho e la partita cambia volto, le occasioni fioccano per i rossoneri: Pirlo colpisce una traversa e il “vecchio Pippo” si ritrova più volte a tu per tu con il portiere amaranto De Lucia, senza però concretizzare in rete.

L’anticipo del Sabato sorride invece alla Juventus che, impegnata in una trasferta difficile come quella allo stadio Olimpico contro la Lazio, riesce a vincere per 2-0 e si riscopre regina del torneo. Capace di soffrire nel primo tempo (da segnalare un gol dubbio annullato alla Lazio), grazie alle incursioni biancocelesti che portano spesso al tiro gli uomini di Ballardini, la “vecchia signora” mostra carattere e personalità, riuscendo a pungere nel secondo tempo col difensore Caceras e con Trezeguet.

I bianconeri possono adesso vedersi tranquilli la partita dell’Inter (che domani ospiterà a Milano il Parma di Guidolin), e dedicarsi completamente alla partita di Champions di martedì contro il Bordeaux.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *