Anziana con alzheimer rapinata, presi i rapinatori

113_poliziaSe ne sentono di tutti i colori oggi, ma ci sono eventi che proprio non si vorrebbero mai ascoltare, notizie che fanno davvero arrabbiare e che ci lasciano davvero pensare su quanto a volte un pò di umanità eviterebbe tante situazioni sconvenienti.

Ieri a Roma una anziana signora apre la porta a dei fantomatici venditori di statuine sacre.

Era stata convinta dopo ripetute insistenze avvalendosi con madonnine piene d’acqua di Lourdes, da questi furfanti con intenzioni tutt’altro che religiose, e fidandosi li ha fatti entrare ma ha avuto una amara sorpresa.

L’hanno subito spintonata aggredita e derubata.

E a nulla è loro importato delle condizioni precarie di salute dell’anziana signora, malata da tempo di alzheimer, le hanno svuotato l’appartamento, trovando anche i contanti,e strappato la catenina dal collo, e sfilato gli anelli.

A difesa della donna suo cognato, che però è stato aggredito e messo da parte. Ed è stato proprio lui a chiamare il 113 e a far prendere dalla polizia i 3 rapinatori con già altri precedenti al loro carico, rispettivamente C.C. di 52 anni, P.M. di 50anni, marito e moglie, e F.A.  la cognata.

Nella macchina dei rapinatori trovata tutta la refurtiva ed ora sono stati fortunatamente arrestati per rapina aggravata.

Una notizia con un lieto fine grazie all’intervento della Polizia, ma una storia che non avremmo voluto che accadesse.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *