Arrestata Sabrina Misseri: concorso in omicidio volontario

Sequestro di persona e concorso in omicidio volontario, sono queste le accuse rivolte a Sabrina Misseri dagli inquirenti.

Nonostante la ragazza continui a proclamarsi innocente, è entrata nel mirino degli indagati dopo che il padre, nel corso di un ennesimo interrogatorio, ha proposto una nuova versione dei fatti.

Secondo quanto afferma questa volta Michele Misseri, che ricordiamocelo ha cambiato versione per ben cinque volte, sarebbe stata la figlia ad attirare Sarah all’interno del garage, e poi l’avrebbe tenuta per le braccia mentre lui la strangolava con una cordicella.

Lo zio di Sarah, resta dunque l’unico esecutore del delitto. Continua a confermare di essere stato lui l’assassino, ma questa volta ammette di non essere stato da solo. Se realmente venisse confermato quanto ha questa volta dichiarato, lo scenario della vicenda si complicherebbe.

Se per Michele Misseri, il movente dell’omicidio può essere ricondotto ad un desiderio sessuale che non riusciva ad essere soddisfatto, non si spiegherebbe per quale motivo Sabrina potesse desiderare la scomparsa di sua cugina.

Una sera prima del decesso, le due ragazze pare avessero litigato per Ivano, un amico comune, e nonostante si voglia coltivare l’ipotesi di un’ipotetica forma di gelosia e competizione tra le due ragazze, ciò non spiegherebbe quanto è accaduto.

C’è da ricordare, che in un verbale contenente una dichiarazione di Michele Misseri, risalente a qualche giorno fa, compare la frase:”abbiamo parcheggiato”, subito sostituita con:”ho parcheggiato”, pronunciata dallo stesso. Dal momento in cui il verbale ha come oggetto la ricostruzione dell’omicidio ed il momento in cui il corpo di Sarah è stato buttato nel pozzo, molti hanno sostenuto che l’utilizzo di quel plurale, fosse stato dovuto al fatto, che lo zio assassino, non avendo ancora realizzato la morte della ragazza avesse utilizzato un’espressione racchiudente un comune accordo (in questo caso con la piccola vittima).

Ciò si credeva prima che venissero rivelati gli attuali risvolti… Quell’”abbiamo”, in questo momento, potrebbe rivelare la complicità di Sabrina, emersa da un rapsus immediatamente corretto da Michele Misseri.

Lo stato di fermo per Sabrina Misseri, per il momento è provvisorio e si può parlare solo di ipotesi.

One Response

  1. Leonardo 21 ottobre 2010

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *