ASSAGGIA LA CUCINA DELLA TRADIZIONE QATARA CON LA CHEF AISHA AL – TAMIMI

ASSAGGIA LA CUCINA DELLA TRADIZIONE QATARA CON LA CHEF AISHA AL – TAMIMI

La “Regina della cucina qatariana” si aggiunge al team del padiglione Qatar in Expo per il training dello staff e uno show cooking

OKQatar_Pavilion

Aisha Al – Tamimi è una esperta di cucina del Qatar considerata la “Regina della cucina qatara”.

Si è laureata all’università del Qatar nel 1984 e dopo si è specializzata in cucina e art – de – la table in Galles, Gran Bretagna. Ha lavorato per la Qatar Television per 7 anni e grazie alla sua esperienza ha partecipato a molti incontri sulla cucina organizzati per tutto il Paese. Aisha al-Tamimi è una figura di rilievo nell’ambito della cucina qatara e ha pubblicato diversi libri sulle tradizioni culinarie del Golfo, divenuti bestsellers. I suoi articoli sono pubblicati sui maggiori quotidiani del Qatar e ora è coinvolta in molte attività organizzate all’interno del Padiglione del Qatar durante Expo Milano 2015.

In linea con il tema principale di Expo, e grazie all’attenzione riservata dal Qatar alle tradizioni culinarie, Chef Aisha realizzando un training ad hoc si sta occupando della formazione dei dipendenti del ristorante Sidra, dove i visitatori possono provare i piatti tipici del Paese, visibili all’interno della sezione del Padiglione “Vieni a scoprire il nostro Sofra”, dove si può giocare con i cibi tipici della tradizione attraverso un tavolo interattivo.

La sensibilità del Qatar nei confronti della tradizione e delle radici culturali è inoltre espressa nel nome del ristorante “Sidra”, che riporta l’albero Sidra, simbolo iconico dell’eredità culturale del Paese. L’albero Sidra cresce da generazioni nel deserto qataro. Con le sue radici che affondano profondamente nel terreno, i frutti e i fiori nutrienti e le foglie con proprietà curative, Sidra è diventato un punto di riferimento per il comfort nelle aride zone desertiche, consentendo una vita florida. Sidra ha sempre fornito ombra e riparo ai viaggiatori e intellettuali, che si riunivano per sfuggire al caldo del deserto e per raccogliere e condividere le conoscenze.

Il Comitato del Padiglione Qatar ha inoltre organizzato uno showcooking con la Chef Aisha per diffondere la consapevolezza sul cibo del Qatar e sulle ricette tradizionali, attraverso la creazione di piatti dal sapore locale, e per esplorare le tradizioni e le influenze della cucina qatare, con ricette come il Marguga, un delizioso piatto di “pasta” qatara con verdure e il Mashbuss, un piatto di riso con pollo e spezie.

Il cibo in Qatar rispecchia le preferenze musulmane ed è arricchito dalle influenze africane, indiane e iraniane, offrendo però sapori anche moderni e internazionali.

Le ricette si basano dunque su ingredienti semplici e gustosi ma uniti in maniera intelligente, grazie appunto alle influenze dei paesi confinanti.

Il popolo qataro è molto fiero della sua arte dell’ospitalità: l’atto del mangiare è considerato un rituale sociale e famigliare importante, ed è abitudine comune quella di condividere un ampio numero di piatti durante il pasto.

 

Il clima arido del Paese e la presenza desertica sono le ragioni principali dell’utilizzo da parte del Qatar di soluzioni sostenibili per il cibo per raggiungere un mondo più equilibrato. La vision del Qatar è dunque quella di risolvere i problemi del domani attraverso l’innovazione e la ricerca circa la sicurezza alimentare e la nutrizione, al centro delle attività del Padiglione Qatar in Expo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *