Assicurazioni sempre piu’ salate grazie a ladri e assassini

Le assicurazioni RCA sono in costante aumento, solo grazie alla legge Bersani siamo riusciti in alcuni casi ad arginare una spesa folle per assicurare la vettura del figlio fresco di patente.

Ma non voglio dilungarmi inutilmente sui problemi legati ai costi di esercizio delle assicurazioni, voglio invece parlarvi del reale motivo di questi rincari.

Tutti sanno che per assicurare una macchina devono pagare una quota che varia da regione a regione, questo accade perche’ in alcune regioni si fanno piu’ incidenti che in altre?

Assolutamente no, il metro di paragone non e’ esattamente quello, le assicurazioni fanno un calcolo in base all’esborso assicurativo che vi e’ stato l’anno prima, vi faccio un esempio: Se nell’anno 2010 un assicurazione incassa in premi assicurativi 10 milioni di euro e ne sborsa 9 milioni in danni (e viceversa), ovviamente nel 2011 deve alzare i prezzi per poter sopravvivere in quella determinata regione (nel caso contrario al massimo restano invariati).

Il vero e gravoso problema sono le frodi assicurative, queste sono la vera spina nel fianco delle assicurazioni, tanto che l’ ANIA, associazione nazionale imprese assicuratrici per arginare il problema ha istituito una sorta di task force assicurativa, ma purtroppo e’ solo un paliativo per mettere una pezza ad una piaga sociale che penalizza i cittadini onesti.

Le truffe assicurative sono di svariato tipo e fanno anche danni veramente consistenti, col passare del tempo in certe zone gabbare l’assicurazione e’ di uso comune,c’e’ addirittura chi ci campa, facendo il passeggero o l’autista in incidenti fasulli, ma siccome siamo un popolo con risorse infinite, con l’andar del tempo ci siamo superati fino a coinvolgere meccanici, carrozzieri ed eletrauti, creando il famoso “preventivo gonfiato”.

Ma la truffa all’italiana e’ una truffa leggera, a tratti simpatica, ma purtroppo l’italiano non e’ l’unico abitante del suolo italico, e cosi’ con l’aumento dell’immigrazione abbiamo importato anche alcuni soggetti senza nessuno scrupolo, persone che calpestano la legge, i diritti umani ed anche le regole divine.

Una delle peggiori truffe mai perpetrate ai danni delle assicurazioni viene dall’est europa, e’ una notizia che ho appreso casualmente pochi giorni fa’, nella provincia di cecina accade un incidente, dove una donna per l’urto violento perde il bimbo che porta in grembo, fatto grave e di una violenza inaudita, che ci lascia sgomenti per la prematura morte di un bimbo.

Pochi giorni dopo accade un caso analogo, ma qua’ le forze dell’ordine notano un fatto insolito, a bordo della macchina che ha effettuato il secondo incidente vi e’ un passeggero che a qualcuno non e’ sfuggito, e’ il conducente della vettura che ha effettuato il primo incidente, partono repentine le indagini e si scopre una cosa che ha dell’assurdo, gli incidenti erano farlocchi e le donne hanno perso il figlio non a causa dell’urto, ma a causa della pillola abortiva.

Ora fortunatamente sono tutti al fresco, ma resta ancora da chiarire come hanno reperito le pillole abortive e se c’e’ un organizzazione criminale alle spalle, il caso ovviamente e’ ancora aperto e la polizia sta’ conducendo le indagini ambientali di rito.

Bisogna sapere che le frodi assicurative perpetrate nel nostro paese costano agli italiani circa 15 miliardi di euro all’anno,concludendo, le agenzie assicurative alzano i prezzi,perche’ nel nostro paese manca il buon senso e il dovere civico che dovrebbe contraddistinguere ogni cittadino, smettiamo di piangerci addosso e facciamo meno i furbi.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *