Astronomia: 2011 AG5, altro “sassolino” minaccia la Terra

Gli studiosi della NASA Jet Propulsion Laboratory di Pasadena hanno individuato un oggetto molto vicino alla Terra (N.E.O.), un asteroide di 140 metri di larghezza che, secondo alcuni studi, potrebbe colpire la Terra nel 2040.

L’asteroide “2011 AG5” scoperto l’8 gennaio 2011 è considerato ad alto rischio – in una scala da 0 a 10, l’Impact Hazard Scale Torino lo ha classificato con pericolosità 1 – e potrebbe essere in rotta di collisione con la Terra.

L’asteroide passera vicinissimo al nostro pianeta nel febbraio 2040, le preoccupazioni degli scienziati sono proprio per le sue dimensioni infatti un eventuale ingresso in atmosfera con conseguente impatto potrebbe devastare il nostro pianeta.

Al momento non ci sarebbe alcun allarme reale in quanto la sua orbita precisa non può essere calcolata, ne sapremo di più nelle successive osservazioni. Dobbiamo attendere fino al Settembre 2013 per avere un quadro più preciso della situazione.

Gli esperti della Nasa rassicurano: “Per via dell’estrema rarità di un impatto con un asteroide di queste dimensioni, ci aspettiamo che in futuro saremo in grado di ridurre in modo significativo o escludere del tutto ogni probabilità d’impatto“, come dire, un colpo al cerchio ed uno alla botte.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *