Aumento dei pedaggi autostradali, viaggiare costerà di più

Da oggi 1° Luglio scatta l’aumento dei pedaggi autostradali, vacanzieri e pendolari saranno costretti a sborsare dal’1,5 al 5% in più rispetto alle tariffe fin’ora corrisposte.

Inoltre per tutti i 26 caselli di interconnessione a raccordi e autostrade dell’Anas è previsto un sovrapedaggio di un 1 per le auto e moto, e di 3 euro per i mezzi pesanti, in attesa del completamento della costruzione dei caselli veri e propri che dovrebbe essere prevista per la fine del 2011.

Di fatto strade fin’ora gratuite come la A3 Salerno – Reggio Calabria e il Grande Raccordo Anulare diverranno a pagamento, almeno per chi si immetterà su di esse attraverso un raccordo autostradale. Per tutti gli altri tratti autostradali gestiti dalle società concessarie, l’aumento medio delle tariffe sarà di circa 0,001 euro al Km per le autovetture e di 0,003 euro al Km per i mezzi pesanti.

Forti le proteste da parte degli automobilisti e delle associazioni dei consumatori che vedono negli aumenti un vero e proprio tartassamento. Lo stesso sindaco di Roma, Gianni Alemanno ha dichiarato la sua contrarietà all’introduzione di caselli per la riscossione del pedaggio sul Grande Raccordo Anulare.

Ecco l’elenco delle 26 stazioni su cui gli automobilisti si vedranno applicare il sovrapedaggio di 1 o 3 euro:

  • Roma nord, Roma sud e Fiano Romano sulla A1;
  • Roma est, Lunghezza, Settecamini e Ponte di Nona sulla A 24;
  • Roma Ovest e Maccarese Fregene sulla A12;
  • Nocera e Cave de’ Tirreni sulla A3;
  • San Gregorio sulla A18;
  • Buonfornello sulla A20;
  • Mercato san Severino sulla A30;
  • Avellino est sulla A16;
  • Firenze Certosa e Valdichiana sulla A1;
  • Ferrara sud sulla A 13;
  • Benevento sulla A16;
  • Falchera, Bruere e Settimo Torinese sulla A55-Tangenziale di Torino;
  • San Benedetto del Tronto e Pescara ovest Chieti sulla A 14;
  • Chieti-Pescara sulla A25;
  • Lisert sulla A4.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *