Austria: appeso alla seggiovia per 6 ore

E’ accaduto in Austria, un giovane sciatore, preso dal suo sport preferito, sale sull’ultimo giro di seggiovia per un’ultima discesa a valle.

Giunto l’orario di chiusura dell’impianto tutto si ferma, abbandonandolo nei ghiacci, dopo un’oretta di attesa, forse, gli balena l’idea che non si tratta di un guasto, così incominci la sua odissea.

Sprovvisto di cellulare cerca di attirare l’attenzione ma è difficile accorgersi di lui, sospeso a 10 metri dal suolo e i passanti a fondo valle ignari.

La sua attesa, bloccato sulla seggiovia, si protrae per ben 6 ore, a 18 gradi sotto zero, ormai senza speranze quando tastandosi in tasca si accorge di avere con sè un’accendino e il suo portafoglio che non dimentica mai.

Preso dalla disperazione incomincia a bruciare i quattro biglietti da visita che aveva con se, passando poi a scontrini e quantaltro trovasse nel suo portafoglio ritrovandosi a bruciare banconote da 20 euro fino a quando si accorsero di lui.

Lo sciatore ventenne, soccorso e rifocillato, scoppiando in un pianto liberatorio dichiarò che è stata la sciata più cara della sua vita.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *