Batterio killer, escherichia coli: sequestra carne in Italia

La preoccupazione per il “batterio killer” si sta diffondendo ormai in tutta Europa.

Inizialmente, si parlava della presenza del batterio dell’escherichia coli nelle verdure, ora si è arrivati anche alle carni bovine.

Il batterio killer sta causando molti casi di infezione e alcune vittime in vari paesi europei.

L’allarme per le carni bovine è partito dalla Francia dove, a causa di alcuni hamburger prodotti dalla azienda Steaks Country e distribuiti dalla Lidl, sono stati ricoverati in ospedale 7 bambini.

I prodotti sono già stati ritirati dal mercato anche italiano. Secondo Lidl Italia gli hamburger infetti da escherichia coli non sono stati venduti in Italia.

In Italia, l’attenzione rimane alta perchè i Carabinieri dei Nas hanno sequestrato in provincia di Verona circa 1.570 confezioni di hamburger e 4000 confezioni di polpette dello stesso marchio tedesco coinvolto in Francia.

Secondo il Ministro della Salute Ferruccio Fazio, si tratta di sequestri precauzionali di prodotti sospetti. Sono stati sequestrati per effettuare delle analisi e varificare se i prodotti siano realmente infetti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *