Battery500: accumulatori IBM al litio-aria, è l’addio alla benzina!

Oggi i costruttori di automobili stanno prendendo in seria considerazione un allontanamento dalla benzina a fronte dell’elettricità come fonte ideale energetica automobilistica, ma le sfide restano grandi.

IBM e i suoi partner stanno lavorando per risolvere uno dei principali ostacoli alla diffusa di veicoli elettrici, l’autonomia degli accumulatori. Le auto elettriche oggi in genere possono percorrere solo circa 150 km basandosi sulla tecnologia delle attuale, chiamata agli ioni di litio.

La tecnologia ioni di litio ha poche possibilità per raggiungere un’autonomia di 500 miglia con una singola carica raggiunta da Battery500. Questo problema crea un ostacolo significativo perché le autovetture cambino da idrocarburi a elettricità. IBM ha sviluppato una tecnologia chiamata Battery500 che promette 800km di autonomia prima di essere ricaricata.

IBM ha iniziato il progetto battery500 nel 2009, per sviluppare un nuovo tipo di batterie con la tecnologia litio-aria che prevede di aumentare la densità energetica di dieci volte, aumentando notevolmente la quantità di energia che queste batterie sono in grado di generare e conservare.

I ricercatori IBM hanno dimostrato con successo la chimica fondamentale della carica e del processo di ricarica per le batterie con tecnologia litio-aria. Gli accumulatori di ibm utilizzano del carbonio al posto degli ossidi di metallo per l’elettrodo positivo, il quale essendo più leggero reagisce con l’ossigeno presente nell’aria, il carbonio ha una densità energetica maggiore di 10 volte rispetto a gli accumulatori odierni.

Il problema finale che IBM dovrà risolvere è la durata di questi accumulatori in quanto con questa tecnologia è ridotta sensibilmente.

Secondo IBM per il lancio sul mercato delle batterie litio-aria battery500 si dovrà attendere il 2020.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *