Ben arrivato 2012: anno nuovo, aumenti vecchi

Ben arrivato 2012. L’anno nuovo porta con se, annunciati dal decreto Salva-Italia, una raffica di aumenti. Spicca, al solito, la benzina.

La verde arriva ora a circa 1,8 Euro soprattutto negli impianti del sud Italia, e si attesta ad una media di circa 1,7 Euro. Il rincaro è dovuto all’aumento delle Addizionali Regionali che alcune regioni hanno già scelto di applicare.

Si va dai 5 Centesimi della Toscana e delle Marche, ai 4 dell’Umbria, ai 2,6 della Regione Lazio, per finire con i 2,5 centesimi della Liguria (dovuti in gran parte alle catastrofi naturali).

Finita qui? Assolutamente no. La luce sarà più cara del 4,9% ma anche il gas farà la sua parte con un aumento del 2,7%. Non si salvano nemmeno le autostrade: passare i caselli sarà infatti più caro di circa il 3,1%.

Insomma, si prevede un 2102 con un aumento della spesa a famiglia di circa 2.000 Euro. Inoltre, dal momento che la manovra prevede ancora un aumento dell’Iva a partire da Settembre, si può ragionevolmente presumere che l’aumento peserà nelle tasche degli Italiani.

L’anno nuovo è arrivato, gli aumenti “vecchi” anche…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *