Benvenuti al Sud, Bisio e Siani nel remake di Giù al Nord

Claudio Bisio e Alessandro Siani sono i due interpreti principali del remake di “Bienvenue chez le Ch’tis”, in Italia uscito con il titolo “Giù al Nord”.

Commedia tranquilla per la famiglia, con ottimi attori, una bella fotografia e una storia simpatica.

La storia parla di un brianzolo convinto che da Usmate (in provincia di Monza) dove vive e lavora vorrebbe essere trasferito a Milano. Come direttore dell’ufficio postale si è impegnato molto ed è a un passo dal trasferimento, ma al suo posto hanno scelto un disabile.

Decide di fingersi egli stesso disabile, per essere sicuro di non perdere l’occasione successiva ma, all’ultimo momento si tradisce, e come punizione viene trasferito a Castellabate nel Cilento (in provincia di Napoli).

Parte con la tristezza nel cuore e arriva impaurito e infastidito da tutto, dalla lingua quasi incomprensibile, dai cibi che lui neanche conosceva, dagli orari di apertura dell’ufficio postale, ma man mano che vive il posto nuovo scopre tante piccole bellezze del posto e della gente e inizia a gradire il trasferimento.

Nel frattempo la moglie, che è rimasta a Usmate, è sempre più preoccupata per lui e quando lui cerca di dirle che Castellabate è un bel posto lei non ci crede, quindi lui è costretto a mentire. Quando la moglie, preoccupata, decide di raggiungerlo i suoi nuovi amici, di Castellabate, mettono in scena uno spettacolo dove tutti i luoghi comuni sul Sud vengono estremizzati, lei scopre tutto ma riescono (con qualche difficoltà) a chiarirsi e a vivere il trasferimento (un poco più di due anni) serenamente.

Castellabate, scelto apposta, è un paese in cima a una collina che scende nel mare ed è di una bellezza particolare (come molti paesi del Sud), senza problemi particolari di camorra e di spazzatura.

Il remake da “Giù al Nord”. Il film francese campione di incassi, che è secondo (in Francia) solo a Titanic, è stato copiato in molte scene. Tutte le scene dove non ci sono le caratteristiche regionali sono praticamente identiche.

Le altre scene sono molto divertenti, riescono a dare al film il piacere di essere rivisto (se avete già visto “Giù al Nord”). Fantastico il tomo di gorgonzola che Bisio si porta per avere sempre con se il profumo del Nord, e la Zizzona di Battippaglia che, sempre Bisio, porta al circola di degustazione formaggi (e con questa “pubblicità” è anche aumentata la vendita della Zizzona).

Cameo, l’attore che ha interpretato la parte di Alessandro Siani, Dany Boom, che oltre che attore è stato anche regista, sceneggiatore e ha curato anche la storia, fa una apparizione nell’ufficio di posta di Castellabate, parlando in francese (naturalmente).

Benvenuti al Sud è un film piacevole, non è impegnato come molti altri film con Claudio Bisio ma è divertente, basta non essere troppo critici per le parti copiate dal suo originale (sarà perché Claudio lo conosco meglio e mi è sembrato ancora più divertente).

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *