Berlusconi: ”Mai detto che Ruby fosse la nipote di Mubarak”

E puntuale come il capodanno, oggi arriva l’ennesima smentita di Berlusconi sul Rubygate. In un’intervista rilasciata a Gianluca Semprini su SkyTg24, l’ex Presidente del Consiglio afferma di non aver mai parlato di Ruby Rubacuori come nipote dell’ex premier egiziano. Nella lunga intervista Berlusconi ha parlato a tutto campo, intervenendo sulla Minetti (“Ho candidato la Minetti senza vederla”), sulle prossime elezioni (“Considero il Pd di Bersani il mio pricipale avversario”) e ribadendo la promessa della cancellazione dell’Imu (“Basta imposte sulla prima casa”).

“Mai detto che Ruby era nipote di Mubarak. Io non l’ho mai detto. E’ stata un’invenzione dei giornali, lei mi aveva detto di essere figlia di una famiglia vicina al presidente Mubarak”, queste le parole di Silvio Berlusconi sulla vicenda di Karima El Mahroug.

Peccato che stando ai verbali della Questura, il premier allora in carica avesse dichiarato nel corso della telefonata fatta per affidare la minorenne a Nicole Minetti il 27 maggio 2010: “Dottore, volevo confermarle che conosciamo questa ragazza, soprattutto spiegarle che ci è stata segnalata come la nipote del presidente egiziano Mubarak”.

Ulteriore conferma della convinzione (reale?) che la ragazza fosse parente del premier egiziano viene proprio dalle dichiarazioni dell’Avvocato Niccolò G, legale di Silvio Berlusconi, rilasciate nel corso del processo Ruby il 31 maggio del 2011 (minuto 4 e seguenti).

Ghedini al processo Ruby

A giudicare da queste prime battute, si preannuncia una campagna elettorale senza esclusione di colpi.

 

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *