Brasile: italiano arrestato per sfruttamento della prostituzione

Un altro caso di sfruttamento di brasiliane che vede coinvolto un nostro connazionale.

Accade a Natal nel nordest del Brasile dove la Polizia Federale ha arrestato un modenese di Maranello ed un suo dipendente brasiliano accusati di aver favorito l’entrata in Italia di oltre 100 ragazze brasiliane con la copertura di un posto di lavoro in locali notturni. Secondo la polizia invece le ragazze erano indotte a prostituirsi con lucro dell’imprenditore italiano.

L’operazione, battezzata Ferrari a causa della sede della nota casa automobilistica essere proprio a Maranello, è stata innescata da una denuncia fatta nel 2009 ad un centro sociale di assistenza alle donne della città di Natal.

Tuttavia non tutte le ragazze concorderebbero con l’accusa di sfruttamento della prostituzione. Alcune, sentite dalla polizia, hanno confermato una differente versione dei fatti. Sarebbero state regolarmente assunte come ballerine in locali notturni di Maranello e dintorni e non avrebbero versato niente  ai due accusati.

Al contrario molte ragazze sarebbero rientrate in Brasile e poi sarebbero ripartite per l’Italia più volte di loro spontanea volontà  riportando a casa ogni volta un discreto gruzzolo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *