Car Sharing una nuova idea di mobilità

Car Sharing o auto condivisa, è un servizio che permette di utilizzare un’automobile su prenotazione, prelevandola e riportandola in un parcheggio vicino al proprio domicilio o posto di lavoro, e pagando in base all’utilizzo che si fa dell’auto.

Il Car Sharing, lanciato nel 1987 in Svizzera e successivamente nel 1988 in Germania, è arrivato in America nel 1993 e si sta diffondendo molto negli Stati Uniti, dove circa il 75% della popolazione vive nelle città. In Italia è ancora poco diffuso.

L’utente iscritto al servizio prenota l’auto presso il parcheggio preferito (telefonicamente o via web), la usa e la riconsegna al parcheggio di origine o in un altro parcheggio della società fornitrice del servizio, quando ha finito di usarla. È necessario prenotare in anticipo l’utilizzo dell’auto, specificando il periodo di utilizzo.

Il gestore del servizio si prende carico di tutte le incombenze e le spese relative alla gestione dell’auto (es. assicurazione, manutenzione, tasse, ecc.), carburante compreso.

Il costo per l’utente è basato su tariffe di tipo binario, ovvero sulla combinazione di durata del periodo di prenotazione e percorrenza effettiva. Le tariffe, carburante e iva compresi, si compongono di due quote, (A) una oraria o (B) giornaliera e una chilometrica:

A) le tariffe orarie vanno da € 2.05/ora + €0.24/Km;

B) quelle giornaliere da € 25.00/giorno + € 0.24/Km

Entrambe variabili a seconda della tipologia del veicolo scelto.

Il Car Sharing, che rappresenta una vera e propria rivoluzione nel trasporto personale del 21 ° secolo, è un servizio attraente per le persone che fanno un uso occasionale di un veicolo, per chi guida meno di 12000 km in un anno o non ha bisogno di un auto per ogni giorno; inoltre, permette di risparmiare migliaia di euro l’anno, dare una maggiore mobilità e di fatto ridurre l’inquinamento.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *