Case in legno: vecchi materiali per nuove frontiere

case-in-legnoCase in legno, vecchi materiali per nuove frontiere. Negli ultimi anni si sta riscoprendo un ottima sistema di costruzioni che ha tanti pregi e pochissimi difetti.

Il legno è un materiale naturale, fa bene alla salute e ci permette di avere una casa in breve tempo, ad un costo accessibile, permettendoci di risolvere tanti problemi.

Il processo produttivo di una case in legno può essere così sintetizzato:

Innanzitutto occorre un progetto architettonico che viene elaborato in funzione della posizione del terreno su cui costruire in riferimento ai punti cardinali, questo ovviamente avvienne in comune accordo fra tecnico ed utente.

Una volta messa a punto una prima bozza viene visionata dall’ingegnere strutturale che ne valuta la fattibilità in relazione al prezzo finale che l’utente aveva preventivamente stanziato per realizzare l’opera. Quindi si cerca un’equilibrio fra risultato finale e costi di realizzazione.

Avvenuta questa seconda valutazione si passa al disegno esecutivo eseguito da tecnici specializzati che andranno ad inserire ogni singolo pezzo che costituirà lo scheletro dell’intero edificio. Completato il disegno esecutivo, lo si invia direttamente su centro di taglio compiuterizzato che provvederà alla preparazione di ogni singolo pezzo con precisione millimetrica e soprattutto velocizzando i tempi di lavorazione.

Quando tutti i pezzi sono stati lavorati dalla linea di taglio si procede con l’assemblaggio delle pareti prefabricate in elementi trasportabili senza superare le misure standard per il trasporto.

In cantiere avviene la fase finale: l’assemblaggio e la finitura interna delle pareti, solai, tramezzi, tetto, impianti, pavimentazioni e domotica, indispensabile x godere al meglio la casa in cui andremo a vivere.

Per maggiori informazioni: www.abitalegno.com

One Response

  1. abspace.it 22 novembre 2009

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *