Caso Giuliani: assolta l’Italia e il carabiniere Placanica

La Corte Europea dei Diritti dell’Uomo ha assolto l’Italia riguardo le accuse di essere responsabile della morte di Carlo Giuliani, durante il G8 del 2001 che si era tenuto a Genova.

Dopo dieci anni di polemiche e processi ma soprattutto di strumentalizzazioni politiche come al solito esasperate, un continente intero dà ragione alla nostra Italia, alle nostre forze dell’ordine, accusate di aver prodotto la morte di un “rivoltoso” che con un estintore in mano stava demolendo una camionetta dei Carabinieri incastrata e senza via di fuga.

La famiglia Giuliani è rimasta sconcertata da questa sentenza. La madre che non ha esitato a intraprendere la carriera politica offertale dalla sinistra, trovando libera una sedia a Montecitorio, è rimasta sconcertata.

Il padre, Giuliano Giuliani, ha affermato: “Non ci arrendiamo, continuiamo la nostra battaglia per la verità”.

La verità?

Una vita spezzata sotto una camionetta durante un pomeriggio di follia di devastazione (e non di pacifica manifestazione).

E un’altra verità:  quella relativa alla vita  di un altro giovane completamente distrutta , Mario Placanica, il carabiniere accusato di omicidio ma assolto “solo” dopo 10 anni dall’Europa Intera!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *