Catastrofe ambientale in Messico: piattaforma petrolifera affondata

Una forte ed inaspettata esplosione dovuta ad una erronea trivellazione, come possiamo vedere dalla foto, ha colpito la piattaforma petrolifera al largo del Golfo del Messico.

I danni appaiono da subito molto ingenti, e oltre al disastro ambientale in corso, sono 11 gli operai che lavoravano sulla piattaforma dispersi e con scarsa possibilità di essere sopravvissuti al disastro. Altri 17 sono feriti ma in condizioni non gravissime.

La piattaforma Deepwater Horizon che si trova ad una distanza di 80 km circa dalla costa della Louisiana, ora in vista si preannuncia purtroppo come forse un dei maggiori disastri ambientali mai visti prima d’ora.

32 navi sono state inviate per cercare di arginare il problema e non far troppo ampliare la perdita di petrolio che dovrebbe aggirarsi a circa 1000 barili al giorno. Ma la situazione è grave e non si riesce a contenere le perdite che hanno già ricoperto una estesa superficie di 30 km quadrati.

Si vedrà nelle prossime ore lo svolgimento della tragica situazione e cosa deriverà da un ennesima violenza all’ambiente.

2 Comments

  1. domy 27 aprile 2010
  2. Johann Spitzer 2 maggio 2010

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *