Cellulari e ricambi cellulari: cosa succederà nel 2013 ?

 

 

Il 2012 è stato un anno in cui la crisi è riuscita a percuoter anche il settore della telefonia.

Ci riferiamo soprattutto alla chiusura della notissima azienda americana Motorola.

Purtroppo la crisi accanto ad una incapacità da parte dell’azienda americana ad aggiornarsi che non si è accorta di stare puntando su alcune tecnologie obsolete (soprattutto in riferimento al sistema operativo) e tutto questo ritardo si è tramutata in una perdita di competitività e successivamente di una fetta elevatissima di mercato che ne ha appena realizzato la permanenza in Europa.

Così ci ritroviamo davanti alla scena che questa grandissima azienda che senza esagerare è forse la più storica avendo lanciato dei telefonini come lo Startac debba chiudere. Una fetta di colpa ce l’ha anche Google che una volta assorbita l’azienda non ha voluto rilanciare il marchio Motorola interessandoli solamente dei brevetti.

Tutto questo è veramente un peccato.

Inoltre segnaliamo anche la chiusura o molto probabile di un’altra azienda che ha fatto a suo modo anche la storia, essendo la prima ad avere introdotto il concetto di smartphone, ci riferiamo all’HTC.

Accanto a queste aziende è per così dire di insuccesso possiamo però registrare il dominio da parte di due aziende soprattutto, maledire Apple è Samsung che attraverso i loro modelli sono riusciti a inserirsi ed affermarsi prepotentemente raggiungendo dei livelli stellari di vendita.

Segnaliamo un aspetto molto importante e cioè che la gente compra sempre più ricambi cellullari. Il fenomeno è da ricercarsi sia perchè la gente vuole risparmiare.

L’aspetto curioso è che le vendite però non sono crollate e questo è in apparenza un controsenso con quanto detto.

La verità è che questo risparmio è dovito soprattuto per il secondo cellulare.

In chiave di ricambi cellulari qeulli più venduti sono i ricambi nokia che hanno avuto ottime vendite.

Il successo di questi ricambi è dovuto principalmente alle grande vendite che questa azienda è riuscito a realizzare.

Cosa stà succendo nel 2013 ?

In realtà in questo primo mese del 2013 anche Apple comincia a scricchiolare avendo visto le proprie azioni al ribasso.

Sicuramente questo sarà una fase molto transitoria dell’azienda e siamo certi che si riprenderà.

Tra le diverse aziende dobbiamo però anche nominare una progetto italiano che rappresentato dalla NGM che nonostante l’enorme competitività del mercato non arrossisce nemmeno davanti a questi colossi.

Complimenti quindi a questi cancella questi a questa azienda italiana che riuscita ad imporsi lavorando con grande impegno e con lungimiranza.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *