Cenare gratis si può, basta pedalare per 15 minuti

Paese che vai iniziative che trovi. Da ieri si può pranzare gratis dopo aver pedalato per circa 15 minuti, impossibile? La solita trovata pubblicitaria? NO, tutto vero, succede all’ hotel Crowne Plaza Towers di Copenhagen.

Da pochi giorni offre ai propri clienti questa possibilità, ai volonterosi che si presteranno a pedalare su cyclette in grado di generare elettricità, producendo almeno 10 Wh di energia, verrà offerto un pasto del valore di 27 euro.

L’ hotel, aperto da pochi mesi, è stato pensato non solo per ospitare turisti, ma anche per dimostrare che è possibile coniugare un buon servizio con uno spreco energetico pari a zero.

I titolari sono riusciti nel loro sogno, oggi il Crowne Plaza è uno degli alberghi più “verdi” al mondo. In una terrazza coperta sono state messe le cyclette che, a una velocità media di 30 km/ora, sono in grado di produrre circa 100 Wh di energia elettrica in un arco di tempo di 60 minuti.

Ogni volta che un si raggiungono 10 Wh si viene premiati con un pasto gratuito, mentre la potenza generata, viene conservata in una batteria e in seguito utilizzata nell’ impianto dell’hotel.

L’obiettivo finale è quello di verificare, se questo tipo di produzione elettrica è in grado di competere contro il sistema a pannelli solari dell’edificio, capace in 25 piani di ospitare 366 camere e quindi bisognoso di una quantità di energia enorme.

Per incrementare il numero di pedalatori, tra qualche mese, l’utilizzo delle cyclette sarà aperto a tutti e quindi anche gli amanti del fitness che potranno pedalare e produrre energia, senza per forza dover prenorare una stanza.

Queste bici elettriche, offrono ai clienti la possibilità di mantenersi in forma e al tempo stesso produrre energia,. L’ interesse ora è vedere in quanti parteciperanno e quanta energia verrà prodotta.

Se l’ iniziativa avrà successo, probabilmente verrà proposta come esempio e implementata in tutti gli hotel della catena Crowne Plaza sparsi per il mondo, 21 solo in Inghilterra.

Se si guarda al fabbisogno energetico di un albergo e’ praticamente impossibile riuscire ad alimentarlo esclusivamente con la voglia di spinning dei clienti, dato che 100 Wh di energia sono appena sufficienti per tenere accesa una lampadina da 100 watt per un’ora, comunque e’ sempre un aiuto in più verso il rinnovamento delle fonti energetiche.

Un altro esempio di come si stia sempre più pensando a produrre energia con sistemi che non danneggino l’ ambiente, ed una simpatica iniziativa che può rivelarsi un metodo per socializzare e aggiungere qualcosa di diverso alla vita d’ albergo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *