Cesare Battisti: riaperto il dossier sull’estradizione

E’ stata ordinata la riapertura del dossier sull’estradizione di Cesare Battisti, l’ordine è partito dal presidente del Supremo Tribunal Federal, Cezar Peluso, a seguito della richiesta di scarcerazione dei legali dell’ex terrorista.

Il 31 dicembre era arrivato ad opera dell’ex presidente Lula la negazione all’estradizione di Battisti, violando cosi il trattato bilaterale di estradizione in vigore tra i due paesi. Nella giornata di ieri, il governo italiano tramite il suo avvocato  Nabor Bulhoes ha chiesto che Battisti rimanga in prigione fino all’esame, da parte dei ministri della Corte, della richiesta di scarcerazione.

Intanto, si sono susseguite diverse manifestazioni di protesta in tutta Italia, soprattutto a Roma che a Milano. Da sottolineare che le varie manifestazioni sono state tutte bipartisan, con maggioranza e opposizione che protestavano insieme.

Dure le parole del Ministro La Russa che preannunciano conseguenze:”I rapporti con il Brasile potranno restare gli stessi, non è che interrompiamo le relazioni diplomatiche, ma le conseguenze ci saranno”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *