Champions League: Roma – Shakhtar 2-3

Cade anche la Roma nell’andata degli ottavi di finale di Champions League.

Cosi come il Milan, anche i giallorossi soccombono nella propria tana, il giustiziere questa volta è lo Shakhtar Donetsk.

All’Olimpico la squadra di Lucescu si impone per 3-2, risultato che complica sensibilmente il cammino dei giallorossi in Europa.

Per la Roma vantaggio iniziale di Perrotta al 28′, al quale replica appena un minuto dopo Jadson che porta così il risultato in parità. Prima della fine del primo tempo però la Roma va in tilt e gli ucraini si portano sul 3-1 grazie ai gol di Douglas Costa e di Luiz Adriano, quest’ultimo bravo a sfruttare una papera di Riise che scivola goffamente e dà via libera all’avversario per segnare. Shakhtar che ribalta la situazione quindi, tutto nell’arco di 13 minuti.

Nel secondo tempo la Roma schiaccia gli avversari e costruisce diverse azioni pericolose senza però ottenere nulla, almeno fino a quando Menez non inventa un gol da cineteca e fissa il 2-3 definitivo. Per la Roma la qualificazione è appesa ad un filo, in Ucraina serve una vittoria con almeno due gol di scarto.

Vista la consistenza della Roma di questi tempi di certo non un’impresa facile, ma sperare è lecito.

Roma – Shakhtar 2-3

28’Perrotta (R),29′ Jadson (S), 35’Douglas Costa (S), 41’L.Adriano (S), 61’Menez (R)

(Nell’altra partita oggi in programma Arsenal – Barcellona 2-1).

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *