Clemente Russo sospeso dalla Polizia

Il pugile campano Clemente Russo, divenuto famoso dopo la partecipazione al reality “la talpa” secondo a quanto riporta il quotidiano “Il mattino” è stato sospeso per 6 mesi dalla forza di polizia, per il motivo di Danno d’immagine.

Il vice campione olimpico dei Giochi 2008 si sarebbe rifiutato di modificare alcuni punti della sceneggiatura di “Tatanka scatenato”, un film diretto da Pino Gagliardi che sarà nelle sale cinematografiche dal 6 maggio, in cui Russo interpreta un delinquente che si riscatta attraverso la boxe rifiutando la malavita.

E proprio alcune scene di questo film ritenute dai dirigenti di polizia particolarmente forti e non conciliabili con lo status di appartenente al Corpo ancorché pugile, che hanno fatto scattare la richiesta di eliminazione, poi rifuitata dallo stesso Russo. E per questo è stato sospeso per 6 mesi dal suo incarico.

Chissà se Russo si potrà riscattare con il successo di questo film per non risentire troppo di questo accaduto, che certamente peserà sul suo ruolo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *