Clooney “arrestato”:protestava per il Sudan

La star di Hollywood  George Clooney é stato “arrestato” mentre svolgeva un sit-in di protesta contro il presidente sudanese Omar Al Bashir.Si è trattato in realtà di un atto formale ( avevano appena arrestato altre persone) che si è concluso con l’attore che saliva sul cellulare della polizia. presenti insieme a lui il padre Nick ed altri parlamentari.C’è da precisare che l’attore ,da tempo partecipe a questa causa per la crisi umanitaria si era rivolto in prima battuta alla Commissione Affari del Cessongro  a cui aveva fatto rapporto .in secondo momento era stato ricevuto dal presidente degli Stati Uniti Barack Obama e riferito la grave situazione al Segretario di Stato Hilary Clinton.In base alle informazioni fornite dall’attore il presidente si è impegnato a discutere con il rappresentate cinese Hu Jintao.Dopo alcuni mesi l’attore avrebbe organizzato un “atto di disobbiedenza civile” per porre l’attenzione sul blocco degli aiuti alimentari in Sudan occupando il suolo di proprietà dell’ambasciata.Clooney ha “rischiato” l’arresto perchè convinto delle sue idee visto che da poco è stato in quelle zone è ha raccontato le difficoltà delle popolazioni costrette a rifugiarsi sulle montagne per difendersi dai bombardamenti aerei.Ha riferito di villaggi bruciati e persone ferite  ed è convinto che se non si agisce celermente si possa rischiare “un vero e proprio disastro umanitario“. Tanto di cappello per un’iniziativa ed un impegno portati avanti nonostante tutto.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *