Come baciare? Ecco alcune tecniche di bacio

il-bacioSpesso del bacio ci si dimentica.

Viene liquidato come un gesto scontato. Ma il bacio è fusione totale.

Oltre al gusto viene esaltato anche l’olfatto, visto che la bocca si trova vicino alle cellule olfattive.

Secondo le filosofie erotiche orientali il labbro superiore della donna è collegato attraverso il “nervo della saggezza” al clitoride dove viene incanalata l’energia erotica.

Infine la bocca racchiude in sé tutte le caratteristiche degli organi maschili e femminili: la cavità orale, infatti, corrisponde alla vagina e la lingua simboleggia il pene.

Ma esistono vari modi per baciare:

Bacio iniziale. E’ quello dell’approccio, un gioco lieve e sensuale in cui far scorrere la lingua sulle labbra del partner all’esterno e all’interno.

Bacio stuzzicante. Passo successivo, labbra premute contro quelle del partner e leggero strofinamento.

Bacio alternato. Mix di dolcezza e di irruenza, un gioco che può spingersi fino al sadomaso soft, in cui l’impronta dei denti è più profonda e duratura.

Pioggia di baci. Piccoli baci a ripetizione, non solo sulla bocca, ma anche in altre zone del corpo, leggeri ma ritmici, ad esempio partendo dall’addome fino a sfiorare i genitali.

Bacio aspirato. E’ quello a “succhiotto” che lascia il segno. Un classico su collo e sulla gola.

Bacio a ruota. Appoggiando la guancia vicino al naso del partner e da lì baciarlo infilando la punta della lingua nella sua bocca con movimenti rotatori.

Bacio vibrato. Mentre si bacia il partner aprire e chiudere le labbra ritmicamente come fanno i pesci con la bocca.

Pindita. Afferrare con le dita le labbra del partner e passarci sopra la lingua, mordicchiandole nello stesso tempo.

Bacio alla francese. Molto conosciuto, il suo obiettivo è una ripetuta, lenta e reciproca esplorazione, fino al palato e ritorno.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *