Come combattere la fame nel mondo? Semplice giocando

Conoscete qualche parola d’Inglese? Bene! Ciò basta per giocare a FreeRice, non conoscete il game? Ve lo spiego subito:

Il gioco è semplice viene data una parola, con quattro definizioni. Se centrate la risposta corretta, FreeRice.com dona 20 chicchi di riso attraverso l’ONU, ed il gioco continua con un’altra parola. Speciali simboli rappresentanti 100 e 1000 chicchi di riso sono visualizzati in un contatore grafico se l’utente raggiunge tali risultati. La difficoltà di ogni parola visualizzata si misura da 1 a 55. Il gioco inizia con tre definizioni introduttive per impostare un livello di lessico iniziale. Dalla quarta domanda in poi, tre risposte corrette consecutive alzano il livello di uno. Ogni risposta scorretta abbassa il livello di uno. Gli utenti possono giocare quanto vogliono. Il gioco determina i livelli di difficoltà dinamicamente analizzando i risultati dal gioco di tutti gli utenti. Sul sito sono inserite 10.000 definizioni. Una specie di chi vuol essere milionario.
Ma realmente chi paga il riso? Gli sponsor, in cambio di pubblicità sul sito pagano il costo del riso, le donazioni sono distribuite dal Programma Alimentare Mondiale (WFP, dall’inglese World Food Programme) dell’ONU.
Non è uno scherzo quotidianamente, è donato attraverso FreeRice abbastanza riso per nutrire 15.000 persone al giorno.
FreeRice.com è stato creato da John Breen il 7 ottobre 2007, un programmatore di Bloomington, Indiana .
Il gioco dimostra che ognuno di noi può qualcosa e dare il suo contributo per risolvere il problema della fame, ci prendiamo un impegno? 3 minuti di gioco al giorno 200 chicchi di riso pochini ma se lo facciamo tutti riempiremo un sacco di riso.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *