Come correggere la grammatica di un tema scolastico ed evitare figuracce”.

Un tema, per quanto ben elaborato nella stesura e, per quanto lungo sia, può perdere “punti” a causa di parole scritte in modo non corretto: il classico errore grammaticale. Il tipico errore che ci sfugge, in quanto siamo troppo concentrati sul contenuto, a discapito della forma. E allora ecco un consiglio. Dopo aver effettuato il tema ed averne controllato anche la coerenzaa testuale occorre dedicarsi alla parte grammaticale, occorre:

1. leggerlo una prima volta verificando che le “h” siano al punto giusto ricordando la regola più vecchia del mondo “are – ere – ire l’ acca fa fuggire” e verificando nel contempo la giusta assegnazione delle lettere maiuscole e minuscole;

2. leggerlo una seconda volta controllando gli accenti, gli apostrofi, i segni di punteggiatura e quant’altro (ad esempio “blu” non vuole l’accento);

3. leggerlo infine una terza volta partendo dalla fine e leggendolo quindi al contrario parola per parola. In questo modo, ogni singolo vocabolo viene isolato dal contesto del tema e si può verificarne la correttezza grammaticale (in poche parole si può verificare se la parola è stata scritta in modo corretto e, vi assicuro, si trovano degli errori sconcertanti).

Può essere un procedimento lungo e noioso, ma, vi assicuro, permette di evitare errori che influiscono poi sulla valutazione finale del tema. Ed infine, un ultimo consiglio sui puntini di sospensione: devono essere solo tre e non una serie di questo tipo “……………..”; purtroppo anche questo è un errore che viene valutato!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *