Come Fare Soldi: le tecniche più diffuse

Quando gli utenti di internet cercano informazioni su come fare soldi, vedono comparire un sacco di siti ed articoli riguardo all’argomento, dove ognuno promette di essere un punto di riferimento serio e autorevole per chi cerca informazioni su come diventare ricchi e sull’arricchimento personale in generale.

Facciamo il punto della situazione

Per rendere un servizio utile al pubblico, ed aiutarvi a districarvi nella giungla di chi vuole insegnarvi a diventare ricchi, abbiamo deciso di analizzare la situazione facendo un piccolo sunto di quali sono le tecniche oggi più in voga e che cosa valutare, di ogni singolo sito, per capire se può essere autorevole o meno.

Come fare soldi: strategie e tendenze

Oggi esistono molti siti che spiegano modi e strategie per fare soldi. C’è da dire che molti dei portali oggi esistenti sono nati in realtà parecchi anni fa.

Per questo motivo, essendo datati ed autorevoli, vengono spesso presentati in cima alle pagine di ricerca Google . Il problema è che parlano di tecniche o di situazioni risalenti a 5-10 anni fa se non di più rischiano di non essere attuali ed altrettanto valide oggi.

Le strategie e “tecniche” da fornire a chi si chiede come fare soldi oggi, quindi, sono:

  • Internet marketing
  • Aziende di servizi
  • Business con basse soglie di ingresso
  • Business basati sull’outsourcing
  • Network marketing (!)
  • Forex ed opzioni binarie (!)
  • Localizzazione online di aziende offline

Per intenderci, quindi, se vi troverete su un sito che parla di come fare soldi con la borsa è il caso di raddrizzare le antenne! Non perchè i mercati finanziari non siano una buona opportunità di guadagno, ma perchè potrebbe essere che l’autore dell’articolo vi spieghi come ha guadagnato soldi operando nei mercati di 10 anni fa e, siccome da dopo la crisi del 2008 il mondo finanziario è stato stravolto, sarebbe un suicidio pensare di operare in borsa seguendo quei consigli!

Se invece, l’autore del sito che state leggendo, vi spiega come fare soldi operando nei mercati azionari odierni, dategli credito perchè per lo meno vi sta parlando di tecniche e strategie che possono essere considerate  valide oggi giorno (magari prima di operare anche voi assicuratevi che i risultati che vi mostra siano stati realizzati effettivamente quest’anno).

Come riconoscere i siti bufala

Come diventare ricchi e fare un sacco di soldi è un tema che interessa un mare di persone.

Come tutti i mercati con un vasto bacino di potenziali clienti, infatti, il settore della formazione finanziaria è affollatissimo di operatori seri e, ahimé anche meno seri.

Qui di seguito troverete delle linee-guida da seguire per capire, grossolanamente, se il sito a cui dovreste affidarvi può essere considerato attendibile o meno.

  • Attenzione ai contenuti: se il testo che leggete è breve (non richiede, cioè, più di 2-3 minuti per essere letto), è infarcito di link da cliccare e non da alcun consiglio o caso studio REALE è un campanello d’allarme che dovrebbe mettervi sull’attenti. Spesso, i testi “di scarsa qualità” sono quelli dei siti che sono progettati per acchiappare più clic possibili e diventare fonti di guadagno grazie ai banner pubblicitari, e non perchè offrono contenuti di valore agli utenti. Se invece vi imbattete in un articolo medio-lungo (che ci si impiega anche 10 minuti a leggerlo tutto) è un buon segnale.
  • Attenzione alla pubblicità: come dicevamo, se un sito offre contenuti di valore ai suoi utenti, questi contenuti generano guadagno per il titolare che poi propone libri, ebook, corsi, ecc di altrettanto valore da cui lui guadagna una % sul venduto. Se invece vi imbattete in un sito pieno di banner pubblicitari, con finestre che si aprono ad intervalli di qualche minuto, e vi compaiono troppe pubblicità, questo significa che l’introito principale del sito che state visitando per capire come fare soldi, in realtà, non deriva dal fatto che vi sia buone informazioni ma che, dopo avervi attirato con contenuti di valore discutibile, vi vuole infarcire di pubblicità ingannevole e di bassissimo livello. In questo caso, diffidate.

Sperando di avervi dato informazioni di valore, e soprattutto di potervi teere al riparo da qualche millantatore di soluzioni troppo facili, vi diamo un ultimo e breve suggerimento che è quello di cercare anche informazioni, in internet, sull’autore degli articoli che leggete per trovare anche recensioni di altri utenti o clienti e capire se, ciò che “vende”, funziona davvero oppure no.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *