Come interpetrare le etichette ed i codici dei Pneumatici

Dal 1° novembre 2012 entra in vigore la normativa CEE sulle etichette per i pneumatici nuovi, le nuove etichette ( tyre label ) metteranno in risalto la resistenza al rotolamento che prima non veniva quasi mai presa in considerazione quando si acquistavano nuove coperture per l’auto.

Vediamo in dettaglio come è fatta la nuova etichetta europea del pneumatico, essa è composta da tre riquadri. Il primo è appunto l’efficienza energetica della gomma, ovvero un pneumatico con bassa resistenza al rotolamento opporrà una minimo ostacolo al moto dell’auto ottenendo bassi consumi di carburante, l’efficienza energetica della gomma è classificata con le lettere da A a G un sistema simile a quello con cui si classificano i consumi negli elettrodomestici Dove alla lettera A abbiamo il consumo più basso ed alla G il più alto. La differenza di consumo stimata tra la lettera B e la C è del 2,5%-4% per le
autovetture e sale fino al 7% per i veicoli commerciali.

Il secondo riquadro classifica l’aderenza della gomma sul bagnato in particolare questa tabella si riferisce alla spazio di frenata sul bagnato, e divisa in 7 classi sempre con lettere dalla A alla G. In questo caso la differenza tra una classe e quella successiva è di 2,6 metri alla velocità di 80 Km/h.

Il terzo riquadro dell’etichetta riguarda la rumorosità del pneumatico riferito alla rumorosità esterna quella che contribuisce all’inquinamento acustico, è formata da tre bande ed un indicazione in db decibel, le tre
bande indicano se 1 sola nera una copertura silenziosa .

Per concludere elenco anche le vecchie ma sempre validi codici per  identificare una gomma:

Iniziamo dalle misure, se abbiamo una gomma 120/70 17” w 90
la prima cifra indica la larghezza in mm millimetri della gomma
la seconda cifra indica la misura della spalla in percentuale in questo caso la stessa risulta il 70% della larghezza della gomme ( 120 )
l’ultima cifra indica il raggio del cerchio in pollici

Sulla gomma si trovano altre 2 sigle la lettera indica la velocita massima della gomma mentre la cifra indica l’indice di carico secondo le seguente tabelle:

 

 

I valori adatti per la vostra auto li trovate sul libretto d’immatricolazione.

Ultima sigla sulla gomma trovate la scritta DOT seguita da dei numeri es. DOT 1812 questa è la data di fabbricazione della gomma, significa che la gomma è stata prodotta nella 18° settimana del 2012.
Durata della gomme le gomme fanno cambiate ogni 5 anni perche a quella età perdono le caratteristiche originarie, oppure fanno cambiato quando si consumano per capire quando è necessario cambiarle cercate la scritta ” TWI” ed una freccetta. All’altezza del TWI, al centro del battistrada, troverete degli spessori in gomma, se il battistrada raggiunge tali spessori e ora di cambiare gomme.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *