Come motivarsi per raggiungere i propri obiettivi

La maggior parte delle persone non ha obiettivi perciò è paragonabile ad una nave che è senza meta…e che quindi non raggiungerà mai nessun porto.Se avete degli obiettivi è chiaro che l’azione svolge una parte essenziale per trasformarli in realtà perciò dovete capire come funziona la motivazione.Le due forze che piu’ ci spingono all’azione sono Piacere e Dolore;il dolore ha piu’ effetto nel breve termine mentre il piacere ha piu’ effetto nel lungo termine.Come potete utilizzare queste informazioni nella vostra vita?….passiamo ad un esempio pratico:se uno studente vuole trovare la motivazione per studiare dovrà svolgere questo semplice esercizio

1-notare tutte le cose negative del suo comportamento(brutti voti,bassa autostima ecc…)

2-amplificarle nella sua mente,immaginando la peggior scena possibile se continua in questo modo(utilizzando l’immaginazione )

3-notare tutti i benefici dello studio(buoni voti,poter aiutare i compagni,ecc…)

4-fare il primo passo,iniziando a studiare anche solo 5 minuti

Quindi se vogliamo associare dolore al comportamento limitante che stiamo attuando dobbiamo rispondere alle seguenti domande:quanto mi costa questo comportamento?come mi fa sentire comportarmi cosi?qual è la cosa peggiore che mi può capitare se continuo in questo modo?Chi subisce le conseguenze?Quanto costa per la mia salute,autostima ecc…

Invece per associare piacere al nuovo comportamento possiamo porci queste domande:quali benefici otterrò da tutto questo?come mi fa sentire il nuovo comportamento?quali vantaggi avrò se continuo così?Chi oltre a me beneficerà di questo miglioramento?

P.S. è importante che ci si condizioni nel tempo con queste domande in modo tale da creare delle nuove associazioni neuronali,continuate a porvi queste domande una volta al giorno per circa 20 giorni e vedrete un gran cambiamento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *