Come ottenere il visto per il Brasile

Le informazioni contenute in questa guida sono tratte dal sito del Ministero della Giustizia Brasiliano www.mj.gov.br .

Innanzitutto facciamo un pò di chiarezza sui termini :

1) Che cosa è il visto . E’ un documento concesso dalla ambasciata o dai consolati brasiliani all’estero che autorizza l’entrata di stranieri sul territorio nazionale . Il visto è da intendersi come mera aspettativa di diritto di entrata potendo questo essere vietato dalla Polizia della Immigrazione .

2) Quanti tipi di visto esistono . Esistono sette categorie di visto , classificati come : transito , turistico ,temporaneo , permanente ,cortesia ,ufficiale e diplomatico .

Senza entrare nel dettaglio delle singole categorie diciamo subito che , grazie ai rapporti diplomatici esistenti tra Italia e Brasile non è necessario alcun visto turistico per il Brasile . Questo significa che non dobbiamo recarci in nessuna ambasciata brasiliana in Italia per richiedere il visto di entrata per turismo cosa che , per esempio , è richiesto qualora  si voglia visitare  la Russia .

All’entrata in Brasile , la Polizia della immigrazione verificherà il vostro passaporto , che deve avere una validità residua di almeno sei mesi , ed apporrà il timbro di entrata . Di prassi il permesso di restare in Brasile  come turista vale tre mesi con possibilità di rinnovo per altri tre facendone richiesta alla locale sede della Polizia Federale , tuttavia non sono rari i casi di permessi concessi per periodi inferiori . Pertanto verificate sempre  il periodo di validità del visto concesso sul vostro passaporto .

Il visto più importante per chi intende abitare stabilmente in Brasile è quello permanente . Precisiamo subito che il visto turistico non impedisce affatto di abitare nel Paese . Potete tranquillamente richiedere il Codice Fiscale (CPF ) , affittare o acquistare un appartamento , stipulare il contratto per l’allaccio della energia . Tuttavia è virtualmente impossibile aprire un conto bancario. Potete  tuttavia usare la vostra carta di credito italiana per pagare le spese o prelevare in valuta locale , il real ( 1 euro è circa 3 reais ) . In alternativa potete cambiare i vostri euro in Banca o presso gli uffici di cambio autorizzati previa presentazione del passaporto .

Tornando al visto permanente , ci sono quattro tipologie di visto :  se si è nello stato di rifugiato o si è chiesto asilo , per matrimonio con un cittadino /a brasiliani , per avere un figlio brasiliano  , per riunione familiare .

Si noti che il figlio per essere brasiliano non deve necessariamente nascere in Brasile , l’ importante è che uno dei due genitori sia brasiliano così come non è necessario che siate legalmente sposati .

Se vi trovate in una di queste condizioni potete presentare la domanda per il visto permanente alla Polizia Federale dipartimento stranieri che vi chiederà a seconda del caso di produrre la documentazione relativa .

Il tempo per ottenere il visto può variare da 1-2 anni ad oltre quattro anni . Mediamente , se non ci sono ritardi  , dovuti a documentazione incompleta , in due anni si ottiene il documento . Nel frattempo vi viene rilasciata la ricevuta della richiesta con il numero di protocollo . Questa ricevuta è molto importante . Potete infatti utilizzarla all’ entrata  in Brasile per evitare  le lunghe file della immigrazione . E’ possibile  e necessario seguire l’andamento della pratica su internet digitando il numero di protocollo sul sito del Ministero della Giustizia . Una volta che la pratica è stata approvata viene pubblicata su Diario Ufficiale ( Gazetta Ufficiale brasiliana ) . Dovete fare una copia della pagina ( Il Diario è disponibile su Internet ) e recarvi al più presto alla Polizia Federale per la finalizzazione del visto permanente . A questo punto vi prenderanno le impronte digitali di tutte le dita di entrambe le mani e vi consegneranno il visto permanente provvisorio cartaceo con la vostra foto  . Quello definitivo , plastificato vi sarà consegnato dopo circa sei mesi . Il visto , anche se permanente , ha una sua validità dopodichè deve essere riaggiornato a mezzo del pagamento di una tassa . A partire dal 18 /12/2008 agli stranieri di età superiore ai 51 anni , il visto permanente viene consegnato con validità indeterminata .

Ultima nota riguarda la possibilità di ottenere il visto permanente in seguito ad un investimento  nel territorio brasiliano o per pensionati di oltre 50 anni di età . Vedremo questi casi nelle prossime guide .


Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *