Commissione dei Trasporti: Emendamenti per il codice della strada

Arrivano nuovi emendamenti, per il codice della strada, dalla commissione dei Trasporti della Camera; l’obiettivo della commissione è arrivare all’approvazione del testo da rinviare al Senato.

Tra le prime modifiche della commissione dei trasporti troviamo il cosidetto “test minicar”, ovvero una prova pratica obbligatoria da effettuare in sede prima di per la conduzione delle minicar da parte dei giovani adolescenti al primo acquisto, test da effettuare in sede.

Tra le altre modifiche troviamo la rimozione dell’obbligo all’uso del casco in bici per i minori di 14 anni e del seggiolino per il trasporto in moto dei bimbi.

Per quanto riguarda gli autovelox, un nuovo emendamento impedisce che siano installati ad oltre un kilometro dal segnale del limite di velocità onde evitare, brusche frenate da parte dei conducenti.

Tra le altre modifiche al codice della strada troviamo la possibilità da parte dei Comuni di investire nella sicurezza stradale i proventi derivanti dalla multe verso gli automobilisti indisciplinati; i Comuni che ottemperanno tali comportamenti verranno sanzionati con il pagamento di un corrispettivo pari al 30% dei proventi derivati dal totale delle sanzioni dell’anno precedente.

Tra le altre modifiche del ddl codice della strada troviamo la “tolleranza zero” gli automobilisti che guideranno in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di stupefacenti; la modifica è definita “alcol zero”.

Altri emendamenti del codice della strada: Possibilità di innalzare il limite di velocità sulle autostrade da 130 a 150 kilometri orari.

Un altro emendamento prevede “l’impossibilità di conseguire di nuovo la patente nel caso in cui la patente stessa sia stata revocata per una seconda volta, a seguito di reiterazione del reato di omicidio colposo causato da un incidente provocato da un soggetto in stato di ebbrezza” o “sotto l’effetto di sostanze stupefacenti” mentre è alla guida.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *