Condizionatori D’aria Fissi come installarli

Con l’arrivo del gran caldo le notti si fanno sempre più afose. È necessario installare un condizionatore d’aria, quell’elettrodomestico che negli ultimi anni ha conosciuto un’impennata incredibile nelle vendite. Se fino a qualche tempo fa infatti potevamo tranquillamente utilizzare il ventilatore per rinfrescare l’aria, ora non possiamo più fare a meno del climatizzatore.

È vero che questi elettrodomestici sono ingombranti, a volte rumorosi, costosi,  assorbono molta energia elettrica, ma possono darci un notevole sollievo. I condizionatori d’aria fissi sono installati a muro. La parte interna detta Split, è connessa al motore esterno e tra i due scorrono i tubi all’interno del quale c’è un gas, R410, che serve per il circuito di refrigerazione.

Per installare un condizionatore è necessario l’intervento di un tecnico professionista, iscritto all’albo, che con le nuove leggi, deve rilasciare un libretto di manutenzione. Questo libretto vi accompagnerà per tutta la vita del condizionatore, all’interno ci sono scritti i valori di consumo, le prove effettuate, la pressione, le date di manutenzione. Un’istallazione semplice, detta muro muro, in cui nella parte esterna c’è il motore e nella parte interna lo split, costa circa € 250. I condizionatori possono anche essere dual split, ovvero un unico motore, che alimenta due o più Split all’interno della casa.

Il tallone d’Achille dei condizionatori come detto è il loro consumo, possono arrivare ad ad assorbire 1 kWh, se consideriamo il costo di € 0,20 per kilowatt, 10 ore di utilizzo possono arrivare a costare sulla bolletta anche due euro al giorno. Una bella spesa. Ecco perché è necessario non eccedere con il loro utilizzo, cercare di non avere mai una differenza di temperatura tra esterno ed interno piú alta di 5-6 gradi. Dobbiamo tenerlo sempre efficiente tenendo puliti i filtri, cerchiamo di non avere fonti di calore all’interno della stanza e quando possibile spengiamolo utilizzando il ventilatore.

Il condizionatore sta avendo successo da qualche tempo a questa parte anche come alternativa ai riscaldamenti invernali. Tutti i modelli infatti lavorano in “pompa di calore” e permettono di riscaldare una stanza in poco tempo. E’ il loro principale vantaggio, la velocità di portare caldo, accoppiata ad una scarsa manutenzione. Molto apprezzati infatti nelle seconde case, oppure negli appartamenti poco abitati, in cui c’è bisogno di un sistema veloce ed efficienti di riscaldamento.

Le marche piú apprezzate nel settore della climatizzazione sono Daikin, Mitsubishi in primis, a seguire Samsung, Lg, Riello e Fujitsu i cui ricambi sono facilmente rintracciabili.

per maggiori informazioni sull’installazione: http://condizionatoriostia.altervista.org/

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *