Corsica: non si può non amarla

La voglia di vacanze cresce e il tempo delle ferie è finalmente vicino. Per chi non avesse già programmato la propria destinazione la Corsica rappresenta un’ottima ipotesi di viaggio. Selvaggia ed assolata, geograficamente molto vicina, vi sorprenderà con la sua natura rigogliosa e il suo mare cristallino. Adatta ad un viaggio di coppia, ma anche alle famiglie, oltre a tutti coloro che hanno un cane (in Corsica è infatti permesso quasi ovunque portare il proprio animale con se sulla spiaggia), si addice un po’ meno a chi cerca vita notturna e divertimento sfrenato.

L’interno è verde e montuoso con strade panoramiche, fiumi che formano splendidi specchi d’acqua e sensuali cascate, le coste sono frastagliate, incantevoli e colorate, dal rosso del granito al bianco delle scogliere di Bonifacio. Le spiagge sono da sogno, molte non hanno nulla da invidiare a quelle caraibiche, lunghe, bianche e dal mare dai mille toni dell’azzurro e del verde.

Potrete scegliere di visitare la parte Nord che va da Bastia a Calvi, dito compreso, oppure scendere lungo la costa est fino a raggiungere Porto Vecchio e le sue spiagge mozzafiato (Palombaggia, golfo di Santa Giulia). Sicuramente non dovrete perdervi almeno una gita a Bonifacio con i suoi panorami indimenticabili. Spostandoci sulla costa ovest non posso che consigliarvi di soggiornare nel meraviglioso golfo di Propriano.

Una buona soluzione per proteggere il proprio budget è quella di soggiornare in un residence anziché in hotel, in questo modo potrete fare la spesa nei tanti ed attrezzatissimi supermercati o nelle profumate gastronomie e cucinare poi nel vostro bungalow. Scegliendo una sistemazione non vista mare, magari ad un paio di km dalla costa la spesa verrà ridotta ulteriormente.

Se andate al ristorante evitate la pizza, stranamente molto costosa in questa parte di mondo, e optate per uno dei loro ottimi piatti composti: cozze e patatine o carne e patatine, gusto e un ottimo rapporto qualità prezzo sono assicurati. Da provare assolutamente gli ottimi salumi locali (charcuterie), il delizioso formaggio di capra , la zuppa di pesce, le torte salate e naturalmente baguette e croissant.

Con un po’ di gentilezza la lingua francese non vi darà problemi, inoltre moltissimi sono coloro che conoscono l’italiano, alcuni giovani e le persone anziane parlano il corso, un dialetto locale molto simile alla nostra lingua. L’unica controindicazione è che vi innamoriate di questa terra magnifica e siate poi costretti a tornarci più volte. Buona vacanza a tutti.

One Response

  1. marilena 31 luglio 2012

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *