Crisi nel commercio: dura la ripresa

crisi-consumi-alimentariAncora crisi per l’economia italiana e a risentirne è proprio il commercio che per il mese di maggio ha registrato un profondo calo pari all’1,9% su base annua secondo i dati dell’Istat.

Gli Italiani secondo l’istituto di statistiche sarebbero alquanto accorti nell’acquisto infatti la consuetudine continua ad essere quella del risparmio che però rappresenta un vero colpo per il paese in quanto il calo degli acquisti è emblematica testimonianza di una evidente preoccupazione nonché impossibilità oggettiva.

Un ribasso questo che rappresenta il secondo dall’inizio del 2010, rappresentando un momento particolarmente difficile e quasi il più preoccupante della crisi in atto che sta sempre più concretizzandosi nel nostro Paese.

Secondo l’analisi dei consumi infatti è evidente che l’Italiano medio è ben restio ad investire  e acquistare come un tempo,  tanto che i consumi rivelano una evidente difficoltà di ripresa che paralizza l’economia.

Un consumo limitato che non riguarda soltanto beni di lusso ma soprattutto beni di prima necessità come gli alimenti stessi: a quanto pare infatti gli acquisti per i pasti quotidiani sarebbero diminuiti del 2% testimoniando una crisi evidente che stenta a ripercorrere le giuste strade della ripresa economica.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *