Cura del cancro: sentirsi belle aiuta le donne a lottare

Combattere contro il cancro è un’impresa più che ardua.

Ma per le donne costrette a sottoporsi ai trattamenti oncologici, la lotta contro un tumore diventa spesso qualcosa di ancora più insostenibile, a causa degli effetti secondari delle cure: caduta dei capelli, maggiore sensibilità della pelle e indebolimento delle unghie hanno delle conseguenze inevitabili sull’umore e l’autostima delle donne, poichè le colpisce nel cuore della loro femminilità.

E’ per questo motivo che è nato in Italia un progetto chiamato La forza e il sorriso“.

Tale progetto, patrocinato dall’UNIPRO (associazione delle imprese cosmetiche), ha come obiettivo quello di aiutare il “gentil sesso” a riacquistare la propria autostima e sorridere di nuovo nel guardarsi allo specchio.

L’associazione è infatti formata da “consulenti di bellezza volontari” che, fissando appuntamenti mensili (completamente gratuiti) con un massimo di dieci donne alla volta, le consigliano, informano e guidano su come migliorare il proprio aspetto fisico nel corso della lotta contro la malattia.

In questo modo, le donne hanno occasione di incontrarsi, condividere la stessa situazione e, insieme, riacquistare la propria “forza interiore”: potersi guardare allo specchio con gioia e con una rinnovata coscienza della propria femminilità è sicuramente importante, anche e soprattutto ai fini della lotta contro la malattia.

Le 12 aziende cosmetiche che finanziano il progetto offrono anche delle “beauty bags” in omaggio, in modo da consentire alle donne di “farsi belle” anche a casa.

La forza e il sorriso“, ad oggi, ha già realizzato 300 incontri e coinvolto 1500 donne e 130 volontari. I presìdi sono 16 (l’ultimo è stato inaugurato a Roma) e sono situati nei reparti di oncologia delle strutture ospedaliere, oltre che negli spazi privati delle associazioni.

Per il momento, l’associazione è attiva soprattutto al centro-nord, ma l’obiettivo è quello di coprire tutto il territorio nazionale e ridonare gioia e forza di vivere a tutte le donne che ne hanno bisogno. E il sorriso di una moglie o di una madre vale miliardi di queste iniziative.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *