Detenute cercano di rimanere incinte per avere sconti pena

Secondo l’indiscrezione del quotidiano “Il Piccolo”, nel carcere Coroneo di Trieste si sta diffondendo tra i detenuti una pratica per avere sconti di pena.

In pratica le detenute cercano di rimanere incinte non per un desiderio di maternità, ma bensì per usufruire delle misure alternative e dei benefici che le donne in gravidanza ricevono.

E per far sì che questo succeda usano il seme generosamente donato dai detenuti di sesso maschile presenti nella struttura. Infatti il Coroneo di Trieste è uno dei pochi carceri in Italia ad ospitare detenuti di entrambi i sessi . Ed il modo in cui il seme viene donato alle donne è alquanto curioso; gli uomini lancerebbero il seme dalle finestre, racchiuso in un guanto, alle donne presenti nel cortile durante l’ora d’aria.

Per ora però il tutto non avrebbe prodotto risultati: “Nessuna donna è rimasta incinta – ha spiegato infatti il direttore dell’Istituto -‘ma l’attenzione degli agenti penitenziari su questo fronte ora è estremamente alta, per tutelare la salute di queste donne, che con questa pratica vanno incontro alla trasmissione di malattie”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *