Devastante terremoto in Nuova Zelanda: più di 60 morti

Una scossa di terremoto, dalla potenza di 6.3 gradi di magnitudine, ha colpito questa notte, intorno alle ore 01:00 italiane, la città di Christchurch, in Nuova Zelanda.

Il bilancio al momento è sconsolante, più di 60 le vittime certe, svariate le centinaia di persone intrappolate sotto le macerie dei palazzi distrutti, “E’ il giorno più nero della Nuova Zelanda” – dichiara il premier John Key.

Eventi del genere non sono certo nuovi in tali latitudini, ma mai si erano verificati con tale inusitata potenza. La scossa di questa sera è infatti la più forte della recente storia Neozelandese, ponendosi al di sopra di quella verificatasi lo scorso settembre, poichè l’epicentro è situato a soli quattro chilometri di profondità.

La situazione è tragica anche dal punto di vista delle infrastrutture: tutti gli ospedali della zona sono praticamente intasati, si registrano interruzioni pressoché complete delle linee elettriche, ed il sistema idrico della città  è  fortemente danneggiato, provocando così grossi allagamenti per le strade.

Disagi si registrano anche per quel che riguarda la situazione negli aereoporti, con il terminal cittadino chiuso e tutti i voli dirottati verso Wellington.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *