Dieci regole per risparmiare carburante e rispettare l’ambiente

risparmiare-carburanteDopo aver parlato di come risparmiare carburante usando le pompe bianche, ecco 10 consigli di guida per abbassare i consumi ed adottare un stile di guida ecocompatibile, risparmiando carburante ridurete anche le emissioni di co2 quindi rispettare l’ambiente.

1. Accelerare violentemente aumenta i consumi e le emissioni. Si consiglia di accelerare con gradualità ed inserite al più presto la marcia superiore. Otterete anche un significativo risparmio sui pneunatici.

2. Il consumo di carburante aumenta esponenzialmente all’aumentare della velocità. Mantenete quindi una velocità costante e non superate mai i 3/4 della velocità massima.

3.Se dovete decelerare fatelo gradualmente rilasciando il pedale dell’acceleratore e tenendo la marcia innestata, in questa modalità il motore fino a 900 giri/minuto non consuma combustibile, se scendete sotto i 900 giri scalate di marcia.

4.Guidare in modo attento e morbido evitando brusche frenate e cambi di marcia inutili.

5.Spegnete il motore quando fate brevi soste.

6.Evitare di viaggiare con i finestrini aperti in quanto ciò determina un effetto negativo sull’aerodinamica del veicolo e, conseguentemente, sui consumi di carburante.

7.Mantenere la pressione di gonfiaggio degli pneumatici entro i valori raccomandati, almeno una volta al mese e prima di lunghi viaggi. Pressioni di esercizio basse aumentano i consumi di carburante, e l’usura del pneumatico, nel caso si usino pneumatici invernali sostituirli appena il clima lo permette.

8.Rimuovere porta-sci e portapacchi dal tetto al termine del loro utilizzo. Questi accessori, infatti, come altre modifiche della carrozzeria quali spoiler o deflettori, peggiorano l’aerodinamica del veicolo influendo negativamente sui consumi di carburante.

9.Utilizzare i dispositivi elettrici solo per il tempo necessario, ed limitare l’uso del condizionatore.

10.Curare la manutenzione del veicolo eseguendo i controlli e le registrazioni previste dalla casa costruttrice. In particolare, cambiare l’olio al momento giusto e smaltirlo correttamente.

One Response

  1. Enea Moro 25 settembre 2009

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *